Casa delle Arti – Spazio Alda Merini a Milano in zona Navigli

Una squadra di “api” promuove cultura a Milano e ti aspetta affinché la Casa diventi la “tua” casa!

«Il nome di Alda Merini è sinonimo di poesia, del dono fluviale della poesia»: scrive così l’editore Vanni Scheiwiller riferendosi alla Poetessa dei Navigli. E proprio a pochi metri dal Naviglio Grande, in via Magolfa 32 a Milano, una squadra di volontarie/i si occupa di diffondere le opere e la figura di colei che può ritenersi la poetessa più amata dagli italiani, e non solo: sono “le api” de La Casa delle Artiste, un’associazione culturale e di promozione sociale no profit nata nel maggio 2013 da un gruppo di donne, artiste e non, con lo scopo di favorire, produrre e promuovere l’arte. Le socie fondatrici si proponevano di avere un’attenzione particolare per l’arte “di matrice femminile”, senza esclusione di creatività presente in ogni persona, indipendentemente dal genere.

Attualmente l’associazione è presieduta da Vincenza Pezzuto e da 10 membri del Direttivo; è costituita da circa 150 fra socie e soci fra cui si contano sia artisti affermati sia giovani emergenti e aspiranti artisti, attivi in tutti gli ambiti della creatività espressiva, dall’arte visiva, al teatro, alla danza e alla performance, passando per la poesia, la musica, il cinema.

Dal giugno 2014 l’associazione gestisce lo spazio assegnatole dal Comune di Milano che ospita la ricostruzione della camera da letto di Alda Merini e cura il progetto culturale Casa delle Arti –Spazio Alda Merini che prevede numerosi e diversificati eventi e mostre coinvolgendo i più vari linguaggi espressivi. I programmi mensili – sempre aggiornati sul sito www.spazioaldamerini.org -, anticipano le attività e vengono diramati sul web attraverso i social e una cospicua mailing list.

Coperto da una cascata di glicine, si trova un delizioso giardino con dehors adiacente al Caffè Letterario, bene fornito di aperitivi e di libri. Ogni mercoledì, alle 20.00, si tiene una sessione de “Il Giardino della Poesia”: incontri tra poeti e amanti della poesia che trascorrono qualche ora insieme divagando su versi propri o di altri e sorseggiando una bibita o un caffè e programmando anche trasferte poetiche in luoghi altamente suggestivi. https://spazioaldamerini.org/category/il-giardino-della-poesia/

Ancora a piano terra, un’ampia sala, fornita di maxi schermo per proiezioni, impianto audio e microfoni è utilizzata per presentazione libri, conferenze, rappresentazioni teatrali e le pareti ospitano, a rotazione (circa 2 al mese) le esposizioni di artisti. Seguendo le maxi opere di Giuliano Grittini, il fotografo ufficiale di Alda Merini, si sale al primo piano dove un’altra sala riservata a esposizioni e/o eventi porta alla stanza della poetessa. Oltre a singoli eventi e laboratori, la Casa ha ospitato manifestazioni di ampia rilevanza internazionale e sociale. Ricordiamo:

–          L’8^ edizione annuale delle Giornate di Cultura Cipriota in Italia. – 1/2/3 ottobre 2015 promossa da Associazione Ciprioti in Italia “NIMA” con il patrocinio dei Servizi Culturali di Cipro, dell’Ambasciata della Repubblica di Cipro in Italia, in collaborazione del Console di Cipro a Milano con la casa editrice milanese “La Vita Felice”, il “Centro Diurno Boemondo” della ASL Roma 2 e della Expo in Città e Expo sui Navigli. Evento sulla creatività femminile dal titolo “Pane e Poesia”. L’Evento ha compreso la Mostra del “Pane Narrato Cipriota” la partecipazione di sedici poetesse italiane e cipriote per un dialogo poetico al femminile.

–          La 1^ edizione del Premio di Poesia Casa Museo Alda Merini. Bando lanciato il 21 marzo 2016 con cerimonia di premiazione l’8 ottobre 2016. La Giuria, presieduta da Vivian Lamarque con Diana Battaggia, Sergio Bozzola, Franco Buffoni, Bruna Colacicco, Vincenzo Costantino, Giovanni Nuti, Rita Pacilio e Roskaccio si è pronunciata sulle due sezioni previste: a) silloge inedita- vincitrice Cinzia Marulli con “La casa delle fate”; b) poesia performativa: Marzia Schenetti con il video clip «Un Dio ch’è fuggitivo come me».

–          La 1^ edizione del Festival Casa Museo Alda Merini – 21/23 marzo 2017 che, con i suoi molteplici eventi, ha registrato un interessante flusso di pubblico: oltre ai 150 studenti che nelle mattinate hanno seguito il “Viaggio nel mondo di Alda” e circa 250 persone al giorno si sono alternate nei diversi eventi, per un totale di 1000 persone. Nell’ambito della manifestazione, un’ospite particolare dal Messico: Jeannette Lozano Clariond che ha tradotto quasi la totalità dell’opera di Merini in spagnolo, permettendone la diffusione in tutta l’America Latina. A lei è stata consegnata una targa di riconoscimento per il suo merito, così come al Maestro Giovanni Nuti per aver musicato numerosi testi poetici della Poetessa dei Navigli. https://spazioaldamerini.org/category/festival-casa-museo-alda-merini/

–          La rassegna sulla violenza di genere “Voci dal silenzio – La resilienza delle donne” – 2/12 maggio 2017. Undici giorni con 22 eventi dedicati al tema. Performance teatrali, musicali, recitative, presentazione libri, documentari cinematografici, dibattiti ed esposizioni artistiche hanno creato l’interesse e la condivisione di un argomento delicato trattato sotto l’aspetto del “che fare” e quindi propositivo, per offrire una speranza di cambiamento. https://spazioaldamerini.org/category/voci-dal-silenzio-la-resilienza-delle-donne/

–          L’incontro con la poesia georgiana – 11 giugno 2017 https://spazioaldamerini.org/2017/06/03/1529/ con la partecipazione della traduttrice Nunu Geladze e tre poetesse georgiane Lia Sturua, Mariam Tsiklauri, Ela Gochiashvili, nonché del consigliere del Ministro dottoressa Ketevan Dumbadze.

–          La rassegna “Musica sotto la tettoia – Casa Merini summer” -8 giugno/27 luglio: 7 appuntamenti musicali con gruppi, musicisti, cantanti per condividere il piacere delle serate estive all’aperto, sotto la tettoia appunto: uno spazio aperto e gratuito di “note” per il quartiere a cui è rivolta la manifestazione, prevedendo quindi la partecipazione di gruppi e associazioni che operano su detto territorio. https://spazioaldamerini.org/category/musica-sotto-la-tettoia/

L’ideazione delle rassegne è frutto della creatività dell’associazione, ma ben volentieri si accolgono proposte avanzate da chiunque abbia a cuore una condivisione di parola scritta, parlata o musicata.

E’ stato recentemente lanciato un AVVISO AGLI AMICI DI PENNA:

https://spazioaldamerini.org/2017/07/03/avviso-per-gli-amici-di-penna-inviateci-le-vostre-proposte/

Noi vi aspettiamo!

Diana Battaggia ( direttore editoriale poesia La Vita Felice)