Fondato nel 1996, il Centro Internazionale per Scrittori e Traduttori di Rodi ha sede in una costruzione imponente, situata in posizione dominante sul mar Egeo, non lontana dal centro della città. L’edificio risale in parte alla fine dell’800 e in parte agli anni ‘20 del Novecento. Venne utilizzato come base militare prima dai Turchi e poi dalla Gran Bretagna. Dopo l’indipendenza delle isole del Dodecanneso venne abbandonato e cadde in rovina. L’idea di restaurarlo e utilizzarlo come centro per gli scrittori e i traduttori venne sviluppata nel 1994 in un progetto congiunto con altre Writers Houses di vari paesi europei, tra i quali il Baltic Centre for Writers and Translators di Visby, in Svezia, di cui parliamo nel capitolo sulla Svezia, intervistando anche l’infaticabile direttrice, Lena Pasternak, che già nel ’94 ricopriva questo ruolo. E’ infatti proprio a Visby che ho sentito parlare per la prima volta del Centro di Rodi e della mitica “crociera degli scrittori”, che ha trasportato circa 400 autori, provenienti da 30 paesi, in varie tappe nel Mar Nero e nel Mar Egeo. Il Centro è stato infine aperto nel 1996, sotto gli auspici dell’UNESCO.

 

Il Centro funziona come un’istituzione culturale polivalente: accoglie in residenza scrittori e traduttori, organizza incontri con autori, presentazioni di libri, laboratori di scrittura, seminari e conferenze, attività formative, anche in collaborazione con altre istituzioni nazionali e internazionali, con l’intento di incoraggiare il dialogo interculturale e lo scambio tra culture.  Gli scrittori e i traduttori in residenza partecipano a molte di tali attività culturali.

Sono accolti in residenza autori e traduttori, ma anche ricercatori, docenti, artisti visivi e compositori musicali, per periodi da due a sei settimane. La struttura di accoglienza è ampia, con dieci stanze singole indipendenti e alcuni spazi in comune, tra i quali la cucina, nella quale gli ospiti possono preparare autonomamente i loro pasti (l’ospitalità è invece offerta dalla struttura).

 

Le domande di residenza – sulle quali si trovano informazioni nel sito, in lingua greca e inglese – vengono esaminate da una commissione scientifica, che valuta l’importanza del lavoro svolto dagli autori e il loro progetto specifico per il periodo di permanenza di centro di Rodi.

 

Sulla residenza di Rodi abbiamo raccolto la testimonianza della scrittrice Mariolina Venezia, ma poiché l’autrice ha incluso nello stesso discorso sia questa residenza di Rodi che una Casa per Scrittori in Spagna, la Fundacion Valparaiso, troverete l’intervista nella parte dedicata alla Spagna, che nel suo discorso occupa la parte maggiore.

INTERNATIONAL WRITERS AND TRANSLATORS’ CENTER OF RHODES

Centro Internazionale per Scrittori e Traduttori

di Rodi

Laskou Str. 10 A

851 00 Rodi – Grecia

Tel: (+30) 22410 32510/32520

Fax: (+30) 22410 32455

www.literarycentre.gr

E-Mail info@writerscenter.gr

Website http://www.writerscenter.gr/